365 giorni, Libroarbitrio

“La solitaria” Von Eichendorff

la-ferita-dei-non-amati-peter-schellenbaum-19-L-bbcnMW

Se fosse buio nel bosco mi distenderei,
nel bosco il mormorio è così dolce,
e con un manto di stelle
mi avvolge la notte.
Mi lambiscono i ruscelli:
non so, sto già dormendo?
Non dormo, no, gli usignoli
ancora sento cantare.
Se gli alberi su di me si piegano,
tutta la notte echeggia.
I pensieri nel cuore canto,
quando nessuno veglia.

Annunci