SORRIDI – GIANLUCA PAVIA

Sorridi. Ti sputeranno in volto spezzeranno il cuore e magari un paio d’ossa, tu sorridi sempre. Ti chiameranno pazzo se ritieni schiavitù lavorare 8 ore per pagare l’affitto, e quando spiegherai le tue ragioni, una calibro nove dritto in mezzo agli occhi. Tu, sorridi è la tua arma più letale, disarmante su questa terra calpestata […]

in frigo, ad aspettare – Lié Larousse

.ah! se fossi io l’innamorata tua, non starei a pensare al letto da rifare i piatti la spesa la casa da rassettare, il cellulare le applicazioni e il selfie con le amiche da scattare, né giacca cravatta o abiti da operaio ti farei indossare, e le ore poi perderle a contare come meglio sarebbe questo […]

IL BLUFF DELLA FELICITA’ – Gianluca Pavia

Talmente assuefatti alla lobotomia quotidiana da cercare sempre qualcosa di forte, emozioni forti, un salto nel vuoto con l’elastico ai piedi o i piedi nel vuoto e una corda al collo. Condannati a dover essere felici, ad avere tutto e tutti e il prima possibile, affoghiamo nei nostri bicchieri mezzi vuoti sognando paradisi tropicali dai […]

Viaggio di una bambina Astronauta – Lié Larousse

.così bello guardatelo l’aria sua spossata rallenta il respiro così vero intona colori come canzoni non ti fa sentire solo mai con i suoi veli di nuvole nasconde tenebre verità tristi felicissime bugie che a volte lava via semplicemente piovendo o con fredde folate di vento scompiglia capelli e quando il sole è allo Zenit […]

Concetti -Gianluca Pavia

opera pittorica di Vladimir Kush- Metaphorical Journey Ci sono concetti che non puoi esprimere a parole, per quanto tu possa giocarci, con le parole, e si dilatano in pancia sgasando e gorgogliando fino ad esplodere in calore calore calore. E tutt’attorno sfreccia supersonico, e lento allo stesso momento, che puoi quasi saltarci, nel tempo, e nello […]

Della sospensione dell’attimo – Lindze

Un’alba, una spiaggia deserta in un luogo, un sole assonnato che sgorga lento dalla terra, i colori tenui e la luce obliqua che colpisce gli scogli, e il mare come una pozza di sangue annacquato. E poi quell’attimo sospeso, dove non è ancora giorno e non è più notte, dove anche l’odore che ha il […]

“Dittico testamentario” di Lorenzo Migliorini & Lorenzo Farfarelli

Quanno moro  Quanno moro, vojo esse seppellito in riva ar mare, vicino a no scojo, pe famme consumà la carne dar vento e dar sale. Roso da li vermini ne la terra nuda, ignudo come quanno so’ sortito dar ventre de mi madre. Da vivo c’è sempre quarcuno che te dice cosa fare, da morto […]

“Loro non sono te” H.E.Francis

Tempo. Lo percepiva nei cambiamenti: il modo in cui l’estate scivola nell’autunno, giornate di foschia, nebbie tanto spesse nelle quali non poteva distinguere nulla ma che poteva attraversare, preoccupato di non sapere chi veniva, andava – nel porto le navi erano fantasmi; il modo in cui l’autunno scivolava nell’inverno, silenzioso ma spogliante, tutto quel cambiamento […]

“E tu che hai nella bocca le dolcezze” Muhammad

E tu che hai nella bocca le dolcezze uno dei tuoi malati ti domanda, che dalla bocca tua ne beva un sorso. Quando sarà per lui l’ora del sonno, ché ai tuoi quegli occhi suoi tolsero il sonno? Quanta guerra per te, notte su notte, e quanti assalti disperati. Quanti per me i desideri di […]

“A queste anime incerte” Friedrich Nietzsche

Io voglio male a  queste anime incerte, mi fanno rabbia. I loro onori sono una tortura, per noia lodano e vergogna di sé. Perché non vado, non traverso il tempo al loro laccio mi saluta l’invidia senza sbocco dei loro sguardi di veleno e miele. Mi maledicano pure di cuore, storcano il naso! L’impotente cercar […]