365 giorni, Libroarbitrio

BUONA LA PRIMA – BLACK OUT a teatro! Gianluca Pavia al Flaiano con l’attore Caterpillar

E’ stato per l’autore Gianluca Pavia emozionante presentare il suo romanzo #BLACKOUT al teatro Flaiano nel cuore di Roma.
Con la sempre pirotecnica lettura di Caterpillar, aka Frank Pelta   divertito il pubblico ha indossato i panni di Nick, protagonista del romanzo,  un trentenne incline all’uso degli stupefacenti e vittima di improvvisi vuoti di memoria, con un presente difficile ed il sogno nel cassetto di scappare in Messico, alle prese con il trasporto pubblico e la sua fauna.

 

 

Annunci
365 giorni, Libroarbitrio

1 MAGGIO #AUGURI

2dR @ ECB

.auguri a noi sognatori emergenti emarginati sulla bocca di tutti scrittori, auguri a noi narcisisti ossessivi compulsivi disadattati scrittori, auguri a noi vittime e carnefici, di tutti e di nessuno, silenziosi e caciaroni, insonni e narcolettici, di carne e d’infinito, militanti e bluffatori, inediti editati dediti alla scrittura scrittori, afflitti appagati depressi pensatori pensanti dispersi perduti entusiasti entusiasmati entusiasmanti scrittori,
auguri a noi.

365 giorni, Libroarbitrio

Oggi e domani gli autori Lié Larousse e Gianluca Pavia alla libreria FELTRINELLI LIBRI & MUSICA MARCONI – Roma

PROMO FIRMA COPIE FELTRINELLI MARCONI

Oggi pomeriggio dalle ore 16:00 alle ore 20:00 e domani pomeriggio (stesso orario) gli autori romani Lié Larousse e Gianluca Pavia saranno alla Feltrinelli Libri & Musica per firmare le copie dei loro libri: BLACKOUT (romanzo), SPIETATE SPERANZE (poesia), .Lié. (poesia).

Cogliete prima di tutto l’occasione per farvi un giro in libreria ed aggiornarvi sulle ultime uscite, e le novità che i due autori hanno in serbo.

#IOLEGGO

365 giorni, Lié Larousse, Libroarbitrio

.l’ultima volta. poesia estratta da .Lié. – di Lié Larousse

lucifero-roberto-ferri - poesia lié larousse

.pioveva fino a poco fa,
ora anche il vento s’è calmato
soffia appena sulla sabbia
respira sulle case
e questa domenica
a starla a guardare da qui
ricorda
quando da bambino
t’affacciavi dal balcone e
guardavi giù
la strada
senza un’anima in giro
solo tu, e solo
musica di campane poco vicine
che non ispirano nessuna pace
né religione,
il solito ubriaco
a voce grossa e con gli occhi annacquati
impreca e smanaccia
attende
altra pioggia
perché c’è sempre
un momento di altra pioggia di domenica
come ci sono sempre
ragazzini coi palloni
cani, gatti e donne randagie,
sudore
a colare dalle tempie di qualche disgraziato,
di macchine quasi nessuna,
un cuore
da qualche parte batte duro
e intanto
cerchi di ricordare
dove hai perso il tuo
l’ultima volta
mentre giri l’ennesima sigaretta
sputando avanzi di tabacco
tra scoli di birra e carta straccia.

Lié Larousse
libro edito da Miraggi Edizioni
opera pittorica di #robertoferri #lucifero

365 giorni, BLACKOUT, Libroarbitrio

GRAZIE AMICI LETTORI!

Black out Feltrinelli

Grazie a chi nel black weekend ha scelto #BLACKOUT.
Grazie a la Feltrinelli#feltrinelliromamarconi e a tutto lo staff per l’ospitalità.
Grazie a tutti voi che continuate a seguirci e sostenerci.
Presto altre novità!

Gianluca Pavia Lié Larousse DuediRipicca

 

365 giorni, Libroarbitrio

Venerdì 26 ottobre alle ore 17:15 ALLA FESTA DEL CINEMA DI ROMA “KLUNNI THE CLOWN”

– EVENTO DI SETTORE –
In collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma e con la Roma Lazio Film Commission,  venerdì 26 ottobre all’Auditorium Arte durante la Festa del Cinema di Roma alle ore 17:15 sarà proiettato Klunni the clown delle registe Sara Colonnelli e Francesca Conte, cortometraggio di genere thriller psicologico, nato con l’obiettivo di divulgare quanto più possibile la lotta contro la pedofilia.
Klunni
Questo sarà possibile, grazie all’organizzazione CinemadaMare nata con l’intento di dare spazio e opportunità ai giovani filmmaker. L’evento serve a dare visibilità agli autori dei corti scelti dal momento che alle proiezioni saranno presenti professionisti del settore.  
logo-Fondazione-1
Klunni the clown nasce come cortometraggio in vista di una mini serie con l’intento di porre l’attenzione sulle conseguenze degli abusi sessuali su minori, sfruttando il cinema come potente mezzo di diffusione.
articolo di
Lié Larousse & Gianluca Pavia
DuediRipicca #2drartgallery
365 giorni, Libroarbitrio

SCRITTORI – DuediRipicca

#2dR

Di rifiuti e refusi
è fatta la vita di noi scrittori
e non sappiamo cosa uccida di più 
e non possiamo farne a meno
è una questione intrinseca
Karmica
quanto il primo giorno di scuola
e un pusher per compagno di banco
e vogliamo scrivere a tutti i costi
per leggere una storia
mai scritta prima
una scusa buona per curare il male
stringere un patto col diavolo
e fare pace col cuore
ed ogni sua santissima emozione
incendiando la mente
corrodendo il fegato
acido di vecchi ricordi
scrivere e invertire il tempo
regnare sulla morte
mettere parole in bocca a strambi personaggi
che alla fine siamo noi,
tutti loro,
li possediamo noi,
tutti loro,
noi e nessun altro
noi e la nostra voglia tossica
di scrivere per leggere
una storia mai scritta prima.

di DuediRipicca / Lié Larousse – Gianluca Pavia

#2drpoetry #2drartgallery 

365 giorni, Libroarbitrio

Arriva a Roma Scriptorium Foroiuliense – Scuola Italiana Amanuensi

Si terrà a Roma domani 29 e domenica 30 settembre
il corso di Littera Cancelleresca 

Scriptorium

Organizzato da Scriptorium Foroiuliense in collaborazione con la Libreria Antiquaria e Galleria d’Arte Gutenberg al Colosseo avrà luogo un corso intensivo (due giornate) di Littera Cancelleresca. Un weekend per scoprire l’umanesimo imparando le tecniche di una scrittura ancora oggi utilizzata dagli amanuensi del Vaticano.
Alla fine del corso sarà rilasciato un Attestato di Frequenza.
Le lezioni si svolgeranno in italiano e inglese.

*****

Scriptorium F

Scriptorium Foroiuliense è una Associazione Culturale nata nel 2012, votata all’insegnamento dell’Arte Calligrafica Antica. Organizzano corsi di scrittura antica: scrittura Onciale, scrittura Gotica, scrittura Cancelleresca (Diplomatica) e scrittura Beneventana, secondo l’antica arte degli amanuensi. Accanto alla sede didattica, lo Scriptorium Foroiuliense offre la possibilità di poter visitare (su prenotazione) l’OPIFICIUM LIBRORUM, che si può considerare un vero e proprio Museo Vivente. Lo Scriptorium Foroiuliense collabora con il Museo della Carta e della Filigrana di Fabriano dove è presente con una sede distaccata, l’ARLEF (Agenzia Regionale per la Lingua Friulana) e con Scuola Mosaicisti del Friuli Venezia Giulia, Provincia di Udine e non ultima la Regione Friuli Venezia Giulia.

*****

Domani andremo a conoscere di persona Roberto Giurano direttore della Scuola Italiana Amanuensi e vi faremo un breve reportage live!

per maggiori informazioni sui corsi  http://www.scriptoriumforoiuliense.it

 

Lié Larousse/Gianluca Pavia/#2dR

 

 

 

365 giorni, Libroarbitrio

Ad ognuno di voi 112.688 GRAZIE!

E intanto che la poesia continua a farsi leggere e scrivere,
e intanto che l’arte dona ogni giorno nuove sfumature di colore alle nostre mani e ai nostri occhi,
e intanto che noi impegniamo le nostre menti e i nostri cuori a servizio della cultura
e di una più straordinaria e sempre più stravagante fantasia,
VOI ,
voi ci accompagnate in questa vita di belle e magiche parole,

di belle e magiche opere d’arte,
per scoprire che NOI siamo VOI,
che questa nostra vita d’essere blogger, scrittori, lettori, ricercatori, followers, è di tutti,
e a tutti VOI va la nostra gratitudine!

Ad ogni 112.688 di voi
vi diciamo

frasi-grazie-ringraziare

365 giorni, Libroarbitrio

Paradiso – Er Pinto

 

Bosch-Giardino della delizia

Quanto è lontano da qui il paradiso?
Sembra vicino, lo sembra alle volte
Quando spiragli ci sfiorano il viso
Nei smarrimenti di notti sconvolte

Forse la vita è soltanto una scala
Ed ogni giorno soltanto un gradino
Verso qualcosa che infine regala
La pace ed il senso del mero destino

Son contenitori di sogni e energie
I nostri corpi, che ne misurano il viaggio
Per accettarlo scrivo poesie
Le mie fantasie mi rendono omaggio

Non c’è nessun Dio che ci dà la forza
Niente è infinito così è la natura
Che così bella ci incanta e si sforza
Di farci coraggio se abbiamo paura

La sensazione di essere vivo
Che provi se guardi un cielo stellato
È il vero segnale, il gesto incisivo
Che il dono prezioso è l’essere nato

Salgo le scale sudandone il prezzo
Non c’è l’inferno, non c’è il paradiso
Ogni scalino che salgo la apprezzo
La vita ti ha dato, la stessa ti ha ucciso

Se fosse freddo come d’inverno
L’inferno che invece pensiamo di fuoco
Se fosse vivere e pensare in eterno
Il vero finale, la beffa del gioco

Se fosse calda come l’estate
La lacrima che ti solletica il viso
Se fosse l’occhio nelle passeggiate
La porta segreta che è già il paradiso

Er Pinto

Opera pittorica
Il giardino delle delizie
di Hieronymus Bosch