365 giorni, Libroarbitrio

COSA RIMANE – La poesia in musica di Emilio Stella e Er Pinto

Emilio-Stella-&-Er-Pinto---Cosa-Rimane

La copertina del singolo è stata disegnata a mano
e colorata in digitale dall’illustratore e Street Artist, Mattia Yest.

Quanto spesso ci chiediamo come vivono la loro vita artistica cantautori e poeti, come passano le giornate? Li sappiamo di notte tra concerti e presentazioni di libri e dischi, li immaginiamo a feste circondati da fiumi di alcool e belle donne fino a mattino, ma che significa essere un poeta e un cantautore per davvero, nell’epoca contemporanea, a Roma, durante una pandemia globale?

Ce lo raccontano il cantautore Emilio Stella ed il poeta Er Pinto, con Cosa Rimane, due uomini che non amano essere etichettati come “artisti” perché per loro l’arte non è un mero status quo ma è una vocazione che ha delle solide basi nella vita di tutti i giorni, con tutto ciò che di buono e cattivo essa porta in se’, con “il peso delle cose” che si trascina dentro ci scriverebbe Er Pinto, con una testa ed un animo tutto “Suonato” ci canterebbe Stella, perché queste non sono solo parole scelte e virgolettate a caso, ma sono i titoli delle loro ultime opere d’arte, uno in poesia l’altro in musica. Con la parola entrambi giocano e la rispettano cercandola, studiandone il significato, apprezzandone la musicalità e il ritmo, ed è proprio questa loro vita di parole che li ha fatti incontrare, un giorno, anni fa per Roma.  Così con il tempo idee e intuizioni si sono trasformate in sceneggiature teatrali e canzoni, con  “E io te amo” (2015) hanno regalato alla loro città Natale una poesia che in brevissimo tempo è diventata una delle più belle dichiarazioni d’amore a Roma, per poi approdare a teatro con lo spettacolo “Tutte le Strade Portano ar Core”, con la partecipazione dell’attore Ariele Vincenti, durante lo spettacolo raccontano di un viaggio in musica e poesia che parte dalla periferia per arrivare al cuore pulsante della città.

Ma è in questi ultimi due mesi, quando il mondo si è ritrovato a fronteggiare una pandemia a cui nessuno era preparato che i due hanno unito riflessioni a passione con ore e ore di discorsi, che si sono tramutate in una minuziosa ricerca, e questa ricerca è divenuta la stesura del  brano scritto a due mani: Cosa Rimane.

A fare da sfondo al brano la passione per uno dei grandi maestri della musica italiana: Rino Gaetano. Immaginando di poter duettare con il loro idolo, i due artisti romani, hanno scritto un omaggio che prende ispirazione dalla “Fontana chiara un poco dolce e un poco amara” cantata dal loro mentore.
Cosa Rimane è una vera e propria poesia musicata, e poi suonata dai musicisti che spesso accompagnano Emilio Stella nei suoi tour in tutta Italia: Primiano Di Biase (piano) – Ruggero Giustiniani (percussioni) – Samuel Stella (chitarre) – Davide Costantini (basso)

 

La data del release è domani
2 Giugno 2020

 

di seguito il link per il Pre-Save su Spotify e il Pre-Order su ITunes

PRESAVE DIGITAL STORE: https://tropicana.lnk.to/CosaRimanePre

 

Il brano Cosa Rimane è sotto Edizioni Aloha Dischi/Tropicana
e distribuito digitalmente da Artist First.
Booking e management: alohadischi@gmail.com
Alessandro Martinelli:    +39 3397992043

 

articolo di Lié Larousse
http://www.libroarbitrio.com

 

365 giorni, Libroarbitrio

Auguri Terra – In viaggio con Gabriele Ferramola alla scoperta di luoghi incantati

Lo sapete che l’organo più grande che abbiamo del nostro corpo è la pelle?
La mia pelle è la mia Terra, e oggi è la sua giornata mondiale, è la giornata mondiale della Terra!
Per me stessa cerco di dirmi di celebrare queste ricorrenze sempre, non solo quando dedichiamo loro una giornata specifica, ma tutti i giorni e con gesti d’amore quotidiano, per noi e per gli altri, di mio ci provo con la poesia, perché credo che la poesia sia in ogni dove, e lo è anche negli straordinari viaggi e scatti del mio amico fotografo Gabriele Ferramola che ha una passione innata per la natura ed ogni suo essere vivente.
Allora oggi questa bella ed importante ricorrenza voglio celebrarla così: invitandomi ed invitandovi a guardare questo breve video documentario di un luogo incantato, e scoprire tanti animali selvatici dai nomi buffi e dalle buffe abitudini, e magari continuare a visitare anche gli altri, da casa certo, ma comunque in viaggio per la nostra amata Terra, la nostra pelle!
Ringrazio di cuore Gabriele per condividere queste sue avventure curiosissime nel suo canale Youtube, e per avermi chiesto di prestare la voce alle belle immagini che vedrete.

Buona visione e abbiate cura della vostra pelle, la nostra Terra 

Lié Larousse
#giornatamondialedellaterra

365 giorni, Libroarbitrio

BUONASERA TARANTO – Il giornalista Gian Carlo Lisi recensisce “Star Wars sotto un cielo di periferia” dell’autore Gianluca Pavia

Poesia insolita. Poesia inconsueta. Poesia originale.
Una poesia così insolita, inconsueta e originale che parla in una maniera personale “anomale”. Anche il titolo fa presagire altro e poi…e poi “banalmente” fa riferimento “al tuo pigiama di Star Wars/sotto il mio cuscino…”.
Gianluca Pavia, bisogna ammetterlo, è idoneo a ragionare di sentimenti: “Eri una creatura semplice e fragile/ con l’anima ricoperta da mille lamine…”
Diventa ancora più profondo quando ammette che “Stanotte, la notte aveva il tuo profumo…”.
I quattro versi finali sono una stilettata inferta dritta al petto: ” Ho pensato che ti pensavo/ e che mancavi, / troppo da passare al lato oscuro/ e senza ritorno”.
La poesia deve emozionare e far riflettere, e l’autore è capace di farlo con rara e chirurgica precisione. Utilizza un linguaggio apparentemente convenzionale ma lo impasta e gli assegna la forma che desidera come fa un vasaio con la creta. In questa maniera “artigianale” di concepire la scrittura riesce a rendere il verso pregno di un significato intenso e inatteso. E quella periferia che cita nel titolo potrebbe essere la zona d’ombra di ciascun cuore.

di Gian Carlo Lisi
Articolo uscito per la testa BUONASERA TARANTO

Il libro WHISKEY & SODA CAUSTICA d’amore, di vita, morte e altri casini
dell’autore Gianluca Pavia è acquistabile in tutte le librerie e nei migliori canali online
https://www.lafeltrinelli.it/smartphone/libri/gianluca-pavia/whiskey-soda-caustica-d-amore/9788894500905

365 giorni, Libroarbitrio

CI VUOLE FEGATO – Gianluca Pavia

Close to you

Non chiedevano molto

gli sarebbero bastate quattro mura

una materasso

uno stereo, vecchio

di quelli a torcioni.

Magari una finestra per guardare fuori

e vedere che in due, poi,

non fa più così tanta paura.

Lui, per lei

avrebbe perfino rinunciato al materasso:

dormire abbracciati, sul pavimento

l’inverno rende ancora più bello

stringersi a quel calore,

lasciando che consumi quanto vuole

purché continui a bruciare.

Lei, per lui

aveva rinunciato al suo nome

a tutta la sua famiglia

consapevole che lega libero di scegliere

più un bacio umido, una media di saliva

che sette litri d’emoglobina.

Non vissero felici e contenti,

stringono i denti e vanno avanti

perché non sanno cosa serva

per essere felici, e non se lo chiedono

si fanno bastare il fatto d’esserlo

e pace.

Li guardo

e non posso fare a meno di pensare:

altro che cuore, per innamorarsi,

ci vuole fegato,

ahia.

Il mio sta a pezzi di suo

per questo non chiedo troppo

mi faccio bastare scrivere poesie

buone per i sottobicchieri

di una sbronza colossale,

e pace.

 

Estratto dal libro WHISKEY & SODA CAUSTICA
d’amore, di vita, morte e altri casini
di Gianluca Pavia
ordinabile in tutte le librerie on line:
https://www.lafeltrinelli.it/smartphone/libri/gianluca-pavia/whiskey-soda-caustica-d-amore/9788894500905

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Uncategorized

.ancora e ancora adesso. – Lié Larousse

Pietà Michelangelo

.e intanto qui
finisce tutto così
e non c’è più tempo
per le fatiche di una vita
i ripensamenti
chissà a che pensi
mentre muori
finisce tutto così
e non c’è più tempo
di salutarci dirci a presto
magari a domani
domandandoti se starai meglio
domandandomi se resto ancora e penso
ad ogni mio sorriso e a quanto pensarlo
ti faccia sorridere ridere ancora adesso
e allora ci rideremo su domani
ancora e ancora adesso
in questo mondo
o in un qualsiasi altro
e finisce tutto così
sorridendoti
da lontano.

Tutta la nostra vicinanza, pensieri e preghiere a chi se ne è andato senza un saluto, e ai figli e alle figlie, alle mogli e ai mariti, ai genitori, ai parenti, agli amici, di tutti coloro che non ci sono più.
DuediRipicca

la poesia sopra dal titolo .ancora e ancora adesso. è estratta dal libro .la vita comunque. di Lié Larousse

#lavitacomunque #pietà #michelangelobuonarroti

365 giorni, Libroarbitrio

AMORE MATERNO – Massimiliano Zuin

De_Chirico_Le_Muse_inquietanti

Rientro a casa a notte fonda
Cazzo dico? È già matino
So quasi e sei, faccio cifra tonda
Ma mi madre è li ‘n cucina
Tiro dritto dentro ‘a stanza disperato
Nun l’ho scampata manco stavorta
Lei scatta co’ l’agguato
Co’ ‘a solita invadenza me chiede ‘ndo so stato
Dice che so’ ‘n’ indecenza
Sicuramente me so’ drogato
Prima o poi divento pazzo
E co’ tutto er mio rispetto
Nun me devi rompe er cazzo
Giro i tacchi e vado a letto

di Massimiliano Zuin

365 giorni, Libroarbitrio

TORNEREMO – poesia di DuediRipicca – Lié Larousse – Gianluca Pavia

Georges_Seurat_-_Un_dimanche_après-midi_à_l'île_de_la_Grande_Jatte
 
Torneranno gli abbracci
le capriole su un prato
fare insieme le quattro
due chiacchiere e
un bicchiere via l’altro.
Ci sarà musica dalle case
per le strade, accordi
s’incontreranno di nuovo
come i bambini gli amici sul lungomare
le madri tirate da cani il doppio di loro
i nonni, seduti pigri, che ripetono:
– belli miei, tutto questo è oro.
Sono sempre qua
non li abbiamo persi
solo messi da parte,
tipo il servizio di zia, quello buono
e quando sarà andato tutto bene
quando sarà il momento
tireremo fuori felici
i nostri sorrisi leggeri
i segreti sussurrati all’orecchio
lo stringerci la mano
stringerci più forte, più forti
parlarsi guardandosi negli occhi
diamanti fragili come bicchieri
grezzi
come ginocchia sbucciate
inseguendo un pallone.
Torneremo noi
pronti a fare festa,
ad annoiarci alle feste,
a schivare la gente
per libero arbitrio
e non per un decreto,
e con noi tornerà la voglia,
il bisogno di toccarsi
annusarsi
baciarci
le labbra, l’anima
senza paura di farci male
senza chiedere: – si può fare?
Torneremo
perché non ce ne siamo mai andati
perché non ci siamo mai arresi.
 
DuediRipicca – Lié Larousse – Gianluca Pavia
George Seurat – Una domenica pomeriggio sull’isola della Grande-Jatte
365 giorni, Libroarbitrio

READING & CONCERTO – BESTSELLER BOOKS presenta i suoi nuovi autori Lié Larousse e Gianluca Pavia in una serata evento Poeti & Canzoni

cropped-fb-page-post-link-opti.jpg

****PERCHÉ NONOSTANTE TUTTO C’E’ SEMPRE BISOGNO DI POESIA E MUSICA NELLE NOSTRA VITA!****

Perciò eccoci:
Reading & Concerto – Bestseller Books presenta poeti e canzoni

Venerdì 6 marzo verso le 19:00 circa, saremo alla RED la Feltrinelli Tomacelli per la presentazione dei nostri nuovi libri , e per l’occasione vi regaleremo una serata di inediti poetici e musicali tutti da scoprire.
Ad accompagnarci la voce più grintosa e emozionante dell’ultima epoca romana: quella del grande Emilio Stella.

****Ospite Er Pinto che ha curato la presentazione del mio libro .la vita comunque. ****

Ringrazio l’editore Bestseller Books & Co. e tutto lo staff che da Milano nonostante le restrizioni per il #coronavirus stanno lavorando per noi!
Grazie al nostro instancabile Adriano Sgobba Anomalia – Ufficio Stampa e Social Network
Grazie agli sponsor Francesco Coppola #artburé e #celda

Tutte le info nel link dell’evento👇
Reading & Concerto – Bestseller Books presenta poeti e canzoni

CONTATTI
Casa Editrice: bestsellerbookseco@gmail.com
Ufficio Stampa: Anomalia – Ufficio Stampa e Social Network
Adriano Sgobba: anomalia.socialpress@gmail.com – 3426763238

RED – FELTRINELLI – ROMA
Roma, via Tomacelli 22,23,24,25
Telefono: 06.69347261

#WHISKEYESODACAUSTICA Gianluca Pavia
#lavitacomunque Lié Larousse

365 giorni, Libroarbitrio

I libri della settimana – Bestseller Books

Anomalia – Ufficio Stampa e Social Network

Solo una settimana fa la Bestseller Books & Co. ha pubblicato due raccolte di #poesia .𝗹𝗮 𝘃𝗶𝘁𝗮 𝗰𝗼𝗺𝘂𝗻𝗾𝘂𝗲. di Lié Larousse e 𝗪𝗵𝗶𝘀𝗸𝗲𝘆 & 𝗦𝗼𝗱𝗮 𝗖𝗮𝘂𝘀𝘁𝗶𝗰𝗮, 𝗱’𝗮𝗺𝗼𝗿𝗲, 𝗱𝗶 𝘃𝗶𝘁𝗮, 𝗺𝗼𝗿𝘁𝗲 𝗲 𝗮𝗹𝘁𝗿𝗶 𝗰𝗮𝘀𝗶𝗻𝗶 di Gianluca Pavia…il 6 marzo celebreremo questi progetti con un #evento speciale di cui presto sveleremo i dettagli!

.matrioska. di Lié Larousse

.𝘴𝘦 𝘲𝘶𝘦𝘴𝘵𝘢 𝘵𝘶𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢
𝘪𝘯 𝘶𝘯𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘴𝘪 𝘢𝘱𝘳𝘪𝘴𝘴𝘦
𝘶𝘯𝘢 𝘥𝘦𝘯𝘵𝘳𝘰 𝘶𝘯’𝘢𝘭𝘵𝘳𝘢
𝘦 𝘥𝘦𝘯𝘵𝘳𝘰 𝘲𝘶𝘦𝘴𝘵𝘢
𝘶𝘯’𝘢𝘭𝘵𝘳𝘢 𝘢𝘯𝘤𝘰𝘳𝘢
𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘴𝘶 𝘷𝘪𝘵𝘢
𝘵𝘢𝘯𝘵𝘦
𝘲𝘶𝘢𝘯𝘵𝘦
𝘷𝘰𝘳𝘳𝘦𝘴𝘵𝘪 𝘷𝘪𝘷𝘦𝘳𝘤𝘪 𝘥𝘦𝘯𝘵𝘳𝘰 𝘦 𝘢𝘴𝘴𝘪𝘦𝘮𝘦
𝘮𝘢 𝘲𝘶𝘢𝘯𝘵𝘰 𝘱𝘦𝘤𝘤𝘢𝘵𝘰 𝘪𝘯𝘷𝘦𝘤𝘦
𝘤𝘩𝘦 𝘲𝘶𝘦𝘴𝘵𝘢 𝘵𝘶𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢
𝘵𝘶 𝘭’𝘢𝘣𝘣𝘪𝘢 𝘤𝘩𝘪𝘶𝘴𝘢
𝘪𝘯 𝘶𝘯𝘢 𝘷𝘪𝘵𝘢 𝘴𝘰𝘭𝘢
𝘦 𝘣𝘢𝘴𝘵𝘢.

365 giorni, Libroarbitrio

– Cos’è l’amore? – poesia di Gianluca Pavia

cos'è l'amore - Pavia

 

 

 

Durante una presentazione,

tempo fa, una signora mi ha chiesto:

– che cos’è l’amore?

Bella domanda, da un milione di dollari

e se sapessi rispondere non scriverei libri

da 80 centesimi di diritti a copia.

Certo,

non è questo brand lowcost

candeggiato dal pop,

di poesie strappa like

e serenate spotify.

L’amore è un tocco, leggero,

che manda il cuore in buca d’angolo,

una chiave, magnetica, che apre

la gabbia toracica, perché sì

l’amore è un colibrì

che per una volta se la prende comoda,

non frulla le ali frenetico

si posa pigro su un fiore

e gli sussurra tra i petali

che l’amore è un padre

che torna da otto ore di cantiere,

anima rotta occhi gonfi

perché non ha giocattoli, solo mani,

spaccate di lavoro,

che spezzano un tozzo di pane,

è il sorriso dei suoi figli

felici che il gioco se lo fanno

con le briciole sulla tovaglia.

L’amore sono i miei fratelli e sorelle

che ogni giorno mi levano di testa

la mia corona di spine, e la sera

brindiamo con una media, alla spina

e non è mai una Corona.

L’amore è Dio che mi parla

dallo sguardo di un gabbiano,

lo sciabordio delle onde

quando sono lontano.

L’amore è mia nonna

che ha salutato due figli

quasi senza piangere,

e quando la vado a trovare

mi fa: – tu, vedi di vivere,

l’amore è mia madre, in cucina

che canta, stonata, bésame,

bésame mucho.

L’amore è tutto e niente

la donna a cui continui a pensare

nonostante sia rimasto solo il male,

l’uomo che aspetterai fino alla fine del mondo

e ancora una vita ancora dopo.

L’amore sono io

che scrivo questa poesia,

l’amore sei tu

che la stai leggendo,

è chi ti sta accanto

e mentre sorridi, piano

ti fa: – se non sai cos’è l’amore

vieni qua, che te lo voglio spiegare,

insegnare, ma senza troppe parole

che tanto quelle non servono.

Invece di parlare, con le labbra

puoi farci cose migliori

puoi salvarci l’universo.

 

di Gianluca Pavia
Estratta dal nuovo libro
“WHISKEY & SODA CAUSTICA d’amore, di vita, morte e altri casini”
in vendita in tutte le libreria e nei maggiori canali di distribuzione on-line.

 

PREMIERE DEL LIBRO
VENERDÌ 6 MARZO ORE 18:30

AD ACCOMPAGNARE IL LIVE READING DELL’AUTORE 
IL CANTANTE E CHITARRISTA EMILIO STELLA

RED LA FELTRINELLI
VIA TOMACELLI, 26
ROMA