Il canto del mare – Robert Wyatt

Poi arrivi davanti al mare e hai quello sguardo non più indifferente. E’ passato un giorno o forse sono passate settimane o forse era solo ieri, o stamattina. Il mare continua a fare il suo discorso, e la mente sente parole. Sembrano arrivare da quella strana brina autunnale all’orizzonte e ci si incanta, come fosse […]

.a volte, per quelli come me, l’inferno è un buon posto dove vivere e morire – L.L.

.e quando troverai questa Mia per te non me ne sarò andata per andarmene me ne sarò andata per restare. .a volte, per quelli come me, l’inferno è un buon posto dove vivere e morire. Lié Larousse    

Nuotiamo le ombre – DuediRipicca

Ci temono per la nostra brillante sporcizia, per le idee i sogni e quella strana somiglianza ai loro incubi peggiori. Siamo l’uomo nero e il muso giallo, facciamo paura con tutte queste parole a passo di danza e polvere da sparo per globuli rossi. Ogni sospiro è fiato sul collo, un sorriso antiproiettile, e dite […]

I MIGLIORI – Lindze

Non c’è più. Una notte di quiete. Due uomini poggiati sulla ringhiera di un attico una periferia disastrata. Bicchieri di alcol e fumo di sigarette a sostituire parole che tanto non verranno pronunciate. Sguardi lucidi, fissi nel buio. Neanche ci provano a trafiggere, a capire quelle tenebre. Silenzio, per condividere quello che non si vuole […]

“Bambina sotto il lampione” Silvana Gay

Io fumo per la luna, la piccola luna che cala a Ponente. Le mando nuvole lievi, che mai saranno pioggia. Fumo per il lampione, che mi accende i capelli e li allunga nell’ombra. Fumo per la notte, che non mi dimentichi nei sogni. Fumo per disperdere l’ardore delle labbra inquiete. E anche perché l’orrore è […]

“Traum der Liebenden – Sogno d’amore” Marc Chagall

Or che le stelle affogano in un mare di nebbia scintillante, e dalla chiusa tenebra sgorga la luna colma e allucinante, disserra le tue magiche porte, o città del sogno e dell’oblio Giovanni Alfredo Cesareo

un giorno come un altro – L.L.

Opera pittorica di Roberto Ferri  26 aprile Sguardi che compaiono da vicoli come cunicoli. Mentre stanze segrete consumano rimembranze di battaglie sconosciute. E’ notte. E vorrei fosse presto giorno. E’ giorno. E prego perché la notte accorra a proteggermi oscurando.  Dio. Non puoi salvare. Nessuno. Da se stesso. Di se stesso. Dio non risanerai mai […]