365 giorni, Libroarbitrio

BIG BAMBOO Limited Edition Live Air – Street art – Music – Street poetry

 

 

Nel cuore della capitale ma al fresco in una splendida cornice all’aperto!
Non perdete questo bell’evento: Rap / Trap / Reggae “BIG BAMBOO LIMITED EDITION LIVE AIR”

Da una trasmissione di RadioSapienza, da un’idea di Daniele La Manna (Zivago)
Tanti artisti live: RastaLady aka Germana & Barbara B Ranks / Miss Kendra & Simone MrBone Rione Roots / Daniel Mendoza / Andrea Flake Dellerma / Claudio Spillo Mineo / Simone Thaz Calvaruso / Dannyhate Dannyhate / ACD Emiliano King Stewee Bezzi Thomas Nescatelli / Mc Shark Angelo Patuano / Still Early/ Clarissa Calì+ Fråncesca Giuliani (Yuma) / Daimon Roberto Canestrelli / Simone Checkmate / Emanuele ErPapa Verdisco / Stefano Rueka & Redskin Claudio Baglioni / Cezar Pesi Massimi.

Ma il programma cresce con altri contenuti di qualità!
– Performance Live dello Street Artist: Nicola Lucioli Noa
– Street Poetry con gli autori: Gianluca Pavia & Lié Larousse

Pagina evento: https://www.facebook.com/events/129586330969424/
#romeventi
DuediRipicca
#pokerdincubilivetour
Miraggi Edizioni Alter Ego Edizioni

Annunci
365 giorni, Libroarbitrio

SUBURRA – DANIEL MENDOZA – STREET LABEL RECORDS

—  SUBURRA —

Un pezzo sociale più che un pezzo politico
Critica l’effimero, il razzismo, l’ignoranza, l’apatia e il “malaffare”.
E’ un brano duro e senza mezzi termini,
poco incline a intrattenere e più idoneo a far pensare.
 “Suburra”, con un chiaro riferimento al film di Sollima, é il secondo estratto da “Rivincita”, uno dei dischi più potenti e massicci sfornati dalle cantine Street Label Records da Daniel Mendoza. Il brano, tipicamente hardcore seppur con una struttura sonora classica, maneggia il tema della strumentalizzazione e dell’individualismo tipico dei giorni nostri. Una componente tutta Italiana, che porta la gente a seguire la massa, a criticare il sistema senza però mai porsi in posizione antagonista nei confronti di soprusi e ingiustizie. Un’epopea dell’indignato che ingoia nell’accettazione passiva.
daniel_2

Daniel Mendoza, attraverso un ormai consolidato stile lirico fatto di metafore e immagini forti, accompagna il brano a un video clip che ne valorizza gli aspetti conscious. Curato da Virginia Pavoncello (Second Life Records), il video si ambienta in luoghi simbolici come ad esempio centri di accoglienza e sale slot alternando la bellezza di Roma alle periferie più degradate. Una fusione fra il bene e il male, metafora del quotidiano Italiano.