365 giorni, Libroarbitrio

Alla memoria

Roma 5 maggio 2013

Alla Memoria

O tu, memoria, che i passati eventi

rapisci al tempo e dall’oblio difendi,

e al cupido pensier rinnovi e rendi

quante un tempo provò gioie o tormenti;

deh! tu negli anni miei primi e recenti

con sollecito vol ritorna e scendi,

e quei che incontrerai, trascegli e prendi

di più puro piacer pochi momenti.

Poi tutti insieme al mio piacer li aduna,

e di questo ristora estremo aiuto

l’alma, d’ogni altro ben fatta digiuna.

Onde al misero cor, che il ben perduto

non ha di più goder speranza alcuna,

resti il conforto almen d’aver goduto.

di

Clemente Bondi

A domani

LL