due soli – DuediRipicca

Forgiamo visioni eroiche ossessioni incompiuti immortali sporchi e fastidiosi siamo cemento che esala squarci periferici di cielo sabbie mobili che ingoiano lungomari di strade distratte con liquide ossa luminescenti e ali di riverbero verbo di una protesta per la pretesa immortalità negata da chi crudele ci ha relegati nella carne molle di una bolla d’immobilità […]

Hai fatt’ a coppoloni …

Hai fatt’ a coppoloni ‘O Saracino ‘O piopp ‘O purmine ‘O pipiciello ‘O clarino ‘A fisarmonica ‘O tamburiel ‘A naccherelle ‘A tarantel ‘A maccheronara ‘A mela annurc’ ‘A matinata ‘A giumenta ‘A croce ‘A iumara ‘O vosco Iam’ iammacinne ‘Ntenghe tiemp Nun ce pozzo penzà Si nu scèm Ti sé’ fatt ‘nzup comme ‘na piecora […]

Sole d’estate – Grazia Deledda

e tra una foglia e l’altra innumerevoli frutti piccoli e scarlatti, che sembrano duri e invece a mangiarli sono dolci e teneri, d’una tenerezza un po’ resistente che si prolunga, che si fa succhiare, si cede a poco a poco per farsi meglio godere. E’ l’albero delle giuggiole.

“Dittico testamentario” di Lorenzo Migliorini & Lorenzo Farfarelli

Quanno moro  Quanno moro, vojo esse seppellito in riva ar mare, vicino a no scojo, pe famme consumà la carne dar vento e dar sale. Roso da li vermini ne la terra nuda, ignudo come quanno so’ sortito dar ventre de mi madre. Da vivo c’è sempre quarcuno che te dice cosa fare, da morto […]

“Febbre” Sylvia Plath

Paura? Cosa vuol dire? Le lingue dell’Inferno sono ottuse, ottuse come la tripla lingua dell’ottuso, grasso Cerbero che anela sulla porta. Incapace di sanare leccandolo l’infiammato tendine, il peccato, il peccato. Sfrigola l’esca da fuoco l’indelebile puzza di candela soffocata! Si srotolano, o amore, i bassi fumi da me come le sciarpe di Isadora, ho […]

“Schiava mia” Pablo Neruda

Schiava mia, temimi. Amami. Schiava mia! Sono con te il tramonto più ampio del cielo, e in esso la mia anima spunta come una stella fredda quando da te si allontana i miei passi tornano a me. La mia stessa frustata cade sulla mia vita sei ciò ch’è dentro di me ed è lontano fuggendo […]

“Lei ” Carlo Galli

Mi son sempre chiesto cosa significhi ANIMA. Anche io ne ho una? Come posso fare per vederla o percepirla? Pinocchio aveva il grillo parlante, una estensione visibile e palpabile della sua coscienza, una presenza tangibile e non eterea. Ma allora, anima o coscienza? Nelle notti insonni, regnate dal completo SILENZIO, cerco spesso di ascoltare chissà […]

“Mattino nella casa bruciata” Margaret Atwood

Tristi angeli di marmo covano come galline su nidi erbosi dove nulla si schiude. Gli angeli si potrebbero definire volgari o spietati, a seconda dell’angolazione della macchina fotografica Ogni volta, naturalmente, raccolgo un fiore o due e lo infilo nella Bibbia dell’albergo come souvenir. Sono umana anch’io, come te.

“Solo” Edgar Allan Poe

Fotografia di Gianluca Pavia Da bambino non ero come gli altri, non vedevo come gli altri vedevano, né le mie passioni scaturivano da una fonte comune, e le mie pene non avevano la stessa sorgente. Il mio cuore, poi, non si destava alla gioia in armonia con gli altri. Io, tutto ciò che amai, l’amai […]