365 giorni, Libroarbitrio

.spiegamelo tu. – Lié Larousse

aykutmaykut art
 
.perché la scrittura m’allontana sempre di più dalle persone
perché chi mi desidera prima mi osanna, poi mi vuole cambiare
perché non riesco più a non farmi del male
perché quello che disprezzo mi piace
perché nonostante tutto mi faccio ancora così schifo
perché la tristezza mi ruba tutta la felicità
perché l’amore l’odio
perché Dio non può essere per davvero mio padre
perché il pensiero che vivrò un altro anno mi uccide
perché voglio gridare aiuto, ma no, no tranquilli, va tutto bene
perché ho questo fischio nelle orecchie, le mani e le gambe tremano, tutto ruota e ho paura, paura Cristo, e vorrei così tanto piangere ma niente,
niente,
questi occhi non vomitano nemmeno una misera lacrima
perché?
allora rido, si che rido AHAHAHAHA
e vaffanculo
vaffanculo tutto, e tutti.
 
Lié Larousse
Miraggi Edizioni Alter Ego Edizioni
#aykutmaykutart
 
365 giorni, Libroarbitrio

AL TRE – GIANLUCA PAVIA & LIE’ LAROUSSE/2dR – POKER D’INCUBI – PREMIO DACIA MARAINI FESTIVAL DUE ROCCHE

Lucianella Cafagna - Qualcosa di importante
 
– Ciao Bambino.
– Che?
– Ciao Bambino!
– Ma che voi? E vattene.
– Io?
– E chi io?
– Ah! scusa, ti sto disturbando Bambino?
– E smettila de chiamamme Bambino!
– Perché?
– Come perché? Ma che non lo vedi che non so’ un Bambino, sono un adulto io!
– Davvero?
– E già!
– Scusa ma a me sembri proprio un Bambino.
– Te piuttosto, Bambina, che voi? Non lo vedi che so’ impegnato?
– Impegnato?
– Sì impegnato!
– Ah sì?
– Eh sì!
– Ehi non farmi il verso! E allora va bene, se dici che sei impegnato, che tanto poi non è vero. Lo vedo che non stai facendo proprio nulla, lì, in piedi con le braccia aperte, poi neanche tanto aperte. Guarda che è difficilissimo stare in equilibrio su quella ringhiera, e il fiume che sotto.
– E statte un po’ zitta per favore!
– Era per dire.
– Ecco non dire! C’ho già il cervello pieno di vocine, mi mancano solo le tue!
– Dai? Che vocine?
– Ma che palle sei?
– Uffa però, non ti si può chiedere niente.
– Quei bastardi dei miei amici, va bene? Possino morì tutti ‘sti stronzi ‘nfami. Quelle merde dei miei genitori va bene? Schiattassero pure loro. Tanto più solo di così. Se possino svejà freddi tutti quanti domani mattina, non me serve nessuno a me.
– Attento! Se non fai attenzione qui l’unico che muore sei tu .
– La colpa è la tua. Sei te, co’ tutte ‘ste domande, me stai a innervosì! Ma perché non te ne vai?
– Perché dovrei andarmene? Pensa che sto aspettando che finisci, che qui c’ero prima io.
– Finisco? Ma te sarai scema?
– Ohi, veramente! Qui, io ci vengo quasi sempre, e a te non ti ci ho mai visto prima, quindi c’ero prima io!
– Te?
– Io, si! Perciò o mi fai spazio, o ti butti, o te ne vai. Va bene?
– Non urlare !
– E allora fammi spazio che devo salire pure io, e poi qui non ci sente nessuno strillare, e posso urlare quanto voglio!
– E sì, te sei proprio tutta scema.
– Ma la smetti di insultarmi?
– E dai sentiamo, perché te verresti qui?
– Guardo l’acqua scorrere sotto il ponte fino a che quel punto lì. Vedi quei due grandi numeri scritti in bianco?
– Si vedo la scritta di bianco ma non vedo bene…
– Ecco, quando quei due numeri saranno tutti ricoperti dall’acqua ne avrò vista abbastanza, il tempo giusto sarà passato, e me ne potrò andare, a meno che non mi capiterà per una volta di avere più coraggio.
– Più coraggio per cosa?
– Per non starla solo a guardare quest’acqua. Quant’è bella. Vedi come è pulita, come corre via.
– Attenta! Aoh, ma che te voi butta?
– E tu?
 
Racconto di Gianluca Pavia & Lié Larousse/2dR,
Premio #DaciaMaraini Festival delle Due Rocche, continua a leggerlo sul tuo POKER D’INCUBI, segue da pagina 97, non ce l’hai? Acquistalo ora on line https://www.amazon.it/Poker-dincubi-DuediRipicca/dp/8893330644
oppure in tutte le librerie.
 
DuediRipicca – Alter Ego Edizioni  – I Trapezisti
 
#lucianellacafagnaart #qualcosadimportante #book
365 giorni, Libroarbitrio

IL VILLAGGIO DELL’ALTRO NATALE & I NOSTRI LIBRI – READING POETICO DI GIANLUCA PAVIA & LIE’ LAROUSSE/2dR

locandina.jpg
QUESTO POMERIGGIO ALLE 18:00 LEGGEREMO LE NOSTRE STORIE,
VENITE,
CI TROVERETE TRA GLI SPETTACOLI TEATRALI,
LA PISTA DI GHIACCIO, LETTURE ANIMATE e IL BARATTO DEI GIOCATTOLI…
IL BLUFF DELLA FELICITA’
Talmente assuefatti
alla lobotomia quotidiana
da cercare sempre
qualcosa di forte,
emozioni forti,
un salto nel vuoto
con l’elastico ai piedi
o i piedi nel vuoto
e una corda al collo.
Condannati
a dover essere felici,
ad avere tutto e tutti
e il prima possibile,
affoghiamo
nei nostri bicchieri
mezzi vuoti
sognando paradisi tropicali
dai nostri inferni periferici.
Perché lì
saremmo felici,
facendo questo o quello,
saremmo felici
scappando in continuazione
saremmo felici
o per lo meno,
distratti.
Non è tanto
trovare la felicità
né iniziare
a cercarla,
abbiamo già
tutto ciò che serve
dentro,
basta lasciargli spazio
e tempo
per uscire fuori.
 
di Gianluca Pavia #spietatesoeranze edito da Miraggi Edizioni
 
365 giorni, Libroarbitrio

“LIBROARBITRIO 365 giorni” blog di letteratura ed arte da oggi nella BIBLIOTECA POETICA GUIDO GOZZANO TERZO

immagine Libroarbitrio 365 giorni

Un grazie speciale a Roberto Chiodo, per questa novità bella ed importante, un vero e proprio premio inaspettato per il nostro blog “LIBROARBITRIO 365 giorni”  è stato inserito come uno dei blog di poesia e arte di riferimento nella Biblioteca Nazionale Poetica Guido Gozzano Terzo, ne siamo lieti ed onorati. Quest’anno il nostro blog compie cinque anni, cinque anni di promozione e divulgazione gratuita di letteratura ed arte in  lingua italiana. Siamo partiti dalla Stele di Rosetta pubblicando, recensendo, studiando artisti e autori del passato ma anche quelli che stanno facendo la storia della scrittura moderna giorno dopo giorno, un quotidiano di nomi noti ed importanti, altri agli albori ma non meno importanti. Noi continuiamo così, prima di tutto lettori, poi scrittori, questo straordinario risultato è anche vostro, di ognuno dei nostri 82.180 followers che si collegano e crescono culturalmente con noi.

Lié Larousse & Gianluca Pavia /2dR
DuediRipicca #guidogozzano

Apriamo il blog quest’anno con l’amore visto attraverso le parole e le emozioni  di Guido Gozzano nelle sue lettere per Amalia Guglielminetti 

“Ma come fare per dirle che i suoi versi mi sono piaciuti? Si dice così anche quando non è vero. Come fare per dirle che di molti suoi sonetti sono innamorato? Lei non sa, Egregia, che cosa significhi per me l’essere innamorato d’una poesia?
Significa questo: averne la presenza nel cervello, con una dolcezza quasi importuna, sentirne pulsare il ritmo di continuo nelle cose più diverse e più bizzarre come nel mare, nel treno, nel ticchettio dell’orologio, nel soffiare del vento fra i palmizi, nel contare le gocce di creosoto, nel tinnire delle posate, nel gridio de’ bimbi… Proprio! E molti dei suoi sonetti mi perseguitano. Mi balza alla mente una quartina, due: mi abbandono a quella dolcezza.
La memoria ad un tratto s’arresta e il piacere del sogno si stronca a metà.”

 

Da oggi ci trovate anche qui:
https://concorsoguidogozzano.wordpress.com/links/links-a-blog-amici/

365 giorni, Libroarbitrio

.ciao. – Lié Larousse

niente-mayday-lie-larousse-L-W878UA

 

.ciao
ti presento questo cuore
l’ho appena massacrato e ucciso
tieni
il suo cadavere
ma non piangerlo
ballaci sopra,
ti presento questi occhi
lividi e rotti, come queste
due ali smozzicate
e senza più piume
volaci dentro, e guarda
quanto troppo vedo
quanto troppo sento
quanto troppo voglio,
dopo siediti, e riposa
ti presento questo presagio
sempre lo stesso
m’osserva sull’uscio
non mi volto ma so
la morte è una porta
per me sempre aperta
perciò approfittane adesso
baciami
ciao.

Lié Larousse
DuediRipicca
poem by .Lié. edito da Miraggi Edizioni
#manaralafemme #ciao

Acquista il libro in tutte le librerie grande e piccine ma anche on line al link di seguito
https://www.amazon.it/Lié-Larousse/dp/8899815429

365 giorni, Libroarbitrio

I FANTASMI DEL NATALE – GIANLUCA PAVIA & LIE’ LAROUSSE/2dR

ghostbusters_christmas-e1293246507712

Non è colpa di Dio
se ci scartiamo come regali
riciclati da un altro Natale
se le uniche palle rimaste
– trite e ritrite –
penzolano tristi
da un albero spelacchiato
non è colpa di Cristo
se ci scambiamo segni di pace
come malattie veneree
se i Magi hanno confuso
una scia chimica
per quella della cometa
non è colpa del bue e dell’asinello
se la mucca è pazza
e maiali e polli hanno l’influenza
né dei pescatori d’anime
se siamo finiti in una rete
che la lacera
l’anima
non è colpa della Madonna
se non c’è rispetto per le donne
se Cristo si è fermato ad Eboli
a chiedere indicazioni
e se i pochi valori rimasti
li abbiamo venduti al compro oro
no, non è colpa loro
ma dell’uomo
se oggi ti senti così vuoto
se i fantasmi del Natale
Passato Presente Futuro
sono ectoplasmi spietati
ma va bene, io li aspetto
Xanax in blister
e un fucile da Ghostbusters.

Gianluca Pavia & Lié Larousse /2dR DuediRipicca

#ifantasmidelnatale

 

365 giorni, Libroarbitrio

+ LUCE|FIAMMIFERI ILLUSTRATI – MARZIA GRILLO & LAURA

+ LUCE | FIAMMIFERI ILLUSTRATI

La nostra Poesia accende e illumina!
Un grazie davvero speciale per questo regalo a Marzia Grillo e a Laura per aver scelto i nostri libri per “+ Luce| Fiammiferi illustrati” un progetto di promozione artistica di letteratura a livello nazionale, con una realizzazione tutta artigianale: ogni scatolina di fiammiferi al suo interno contiene anche una poesia scritta a mano!

Per chi desidera ordinarle per la propria libreria, gallery o anche per regalarle a Natale può trovarle domani in una serie Limited Edition a noi dedicata durante l’evento Una Serata Ad Arte in via delle Tre Cannelle 8, o anche scriverci a duediripicca@yahoo.com

Le scatoline + Luce| Fiammiferi illustrati sono realizzati anche con le cover di libri e le poesie di scrittori del panorama letterario classico e contemporaneo.

Gianluca Pavia #spietatesperanze Miraggi Edizioni
Lié Larousse #lié Miraggi Edizioni
DuediRipicca www.libroarbitrio.com

365 giorni, Libroarbitrio

LO SO, LO SAI – GIANLUCA PAVIA

24993410_328835580858094_8483949332124181500_n

Vorrei trovarti qui
in questa mattinata
gelida.
Cambieresti,
lo so,
la sabbia del gatto
e le sfumature
d’ogni nuvola,
una ad una.
Metteresti su il caffè,
ne sentirei l’odore
tra le lenzuola
che sanno ancora
di te,
e me ne parlano.
Canteresti Battisti
sotto la doccia,
lo so,
e poi il phon
un po’ di crema
e torneresti a letto
a fare ancora
l’amore.
La tv in sottofondo
e parleremmo, lo so
rideremmo
morderemmo carne pallida
come il corpo di un Cristo
che non aveva alternative.
Scordandoci del caffè
e dei piatti da lavare
e del cane da scendere,
saremmo il sole
sotto questa diluvio,
ma l’arca è affondata
affogando due d’ogni specie,
specie noi due.
E tu non ci sei,
non ci sarai
e lo so, lo sai
il perché.

poem by Gianluca Pavia
DuediRipicca
paint by Ben Goossens

#SPIETATESPERANZE
Miraggi Edizioni

Libroarbitrio

Daniela Cicchetta e la sua “Matelda cammina lieve sull’acqua” vi aspettano oggi, 26 novembre, alle ore 18. Ci vediamo tutti dai TRAPEZISTI !

I Trapezisti sono felici di ospitare Daniela Cicchetta per la presentazione del suo libro «Matelda cammina lieve sull’acqua», Miraggi Edizioni. Questo pomeriggio alle ore 18:00 in via Laura Manregazza 37, Roma, zona Monteverde. Interviene Raffaele Riccardis, psicologo, specialista in psicoterapia relazionale della famiglia e della coppia.

 

Metelda volantino

Immaginate una donna di ottanquattro anni, ex campionessa di nuoto, che organizza la sua cena di compleanno per riunire la famiglia e i ricordi di una vita densa d’intrecci. Matelda è
il nome della protagonista.
Un nome non casuale, che incorpora un destino già scritto. Una storia coinvolgente che riconcilia le generazioni passate e future. Stupisce scoprirsi coinvolti e parte di una storia servita a tavola.

Daniela-Cicchetta-300x300

Daniela nasce a Roma nel 1965, si occupa di arredo ed eventi scenografici; è sposata, ha due figlie e tre gatti. Collabora con i Golden Book Hotels, per i quali compone story telling e frequenta la scuola di scrittura Omero. Scrive con uno pseudonimo, a suo nome ha pubblicato due racconti, questo è il suo primo romanzo.

MATRICE-LOGO

Golem

Golem è il nome della collana che riunisce i titoli di narrativa e poesia, che, come i golem prendono vita dalla parola e attraverso la parola. Senza, restano solo mattoni di carta…
Molti sono autori esordienti, insieme ad alcuni scrittori di grande esperienza e qualità.

 

365 giorni, Libroarbitrio

.fuck reality. – Lié Larousse

fuck reality