me – Charles Bukowski

le donne non sanno amare, mi disse. voi sapete amare le donne invece vogliono solo succhiarti il sangue. lo so perchè sono una donna. una ragazzina magari ancora ma donna. ah ah ah, mi feci una risata. perciò non preoccuparti della rottura con Susan perché lei si attaccherà come una sanguisuga a qualcun altro. parlammo un […]

IL PRIMO DIO – MASSIMO VOLUME

C’è forza nella pioggia che bagna il bordo del lavandino e le mie braccia tese, oggi. Non nelle colline, né nel cielo che tiene bassi gli uccelli e ha i colori sbiaditi di una polaroid. Emanuel Carnevali, morto di fame nelle cucine d’America sfinito dalla stanchezza nelle sale da pranzo d’America scrivevi. E c’è forza […]

“Meriggiare pallido e assorto” Eugenio Montale

Meriggiare pallido e assorto presso un rovente muro d’orto, ascoltare tra i pruni  e gli sterpi schiocchi di merli, frusci di serpi. Nelle crepe del suolo o su la veccia spiar le file di rosse formiche ch’ora si rompono ed ora s’intrecciano a sommo di minuscole biche. Osservare tra frondi il palpitare lontano di scaglie […]

“poesia n°48” Dennis Nurkse

Opera fotografica “Giardini dispersi” del fotografo e scultore Signor Nove  ( in gentil prestito per Libroarbitrio) Il diavolo è un ottimista se pensa di poter peggiorare gli uomini. Fazioni. Uomini a cavallo giunsero di notte a casa mia. Volevano sapere da che parte stavo. Sulle prime risposi: Dio: che significa, niente: ma poi anche quella si […]

“Loro non sono te” H.E.Francis

Tempo. Lo percepiva nei cambiamenti: il modo in cui l’estate scivola nell’autunno, giornate di foschia, nebbie tanto spesse nelle quali non poteva distinguere nulla ma che poteva attraversare, preoccupato di non sapere chi veniva, andava – nel porto le navi erano fantasmi; il modo in cui l’autunno scivolava nell’inverno, silenzioso ma spogliante, tutto quel cambiamento […]

“Mattino nella casa bruciata” Margaret Atwood

Tristi angeli di marmo covano come galline su nidi erbosi dove nulla si schiude. Gli angeli si potrebbero definire volgari o spietati, a seconda dell’angolazione della macchina fotografica Ogni volta, naturalmente, raccolgo un fiore o due e lo infilo nella Bibbia dell’albergo come souvenir. Sono umana anch’io, come te.

“Storie di ordinaria follia – Erezioni Eiaculazioni Esibizioni” Charles Bukowski

“STA ZITTA! Mahler, Beethoven, STRAVINSKY! ti fanno fare gli straordinari e non te li pagano. ti prendono a zampate nel culo, e se t’azzardi a dire ‘na parola, quello telefona all’ispettorato per la libertà vigilata: ‘spiacente, Jensen, ma glielo devo dire, il suo uomo ha rubato 25 dollari dalla cassa. e sì che l’avevamo preso […]

” Elogio dell’ombra” Jorge Luis Borges

Chi abbraccia una donna è Adamo. La donna è Eva. Tutto accade per la prima volta. Ho visto una cosa bianca nel cielo. Mi dicono che è la luna, ma che posso fare con una parola e con una mitologia? Gli alberi mi danno un po’ di paura. Sono così belli. I tranquilli animali si […]

“La ragazza che giocava con il fuoco” Stieg Larsson

Quello era il nocciolo del problema. Non esisteva praticamente nessun dubbio che una strega come Lisbeth Salander avesse fatto in tempo a procurarsi un certo numero di nemici nel corso degli anni. L’avvocato Bjurman aveva però un grosso vantaggio. A differenza di tutti gli altri che per un motivo o per l’altro potevano essersi arrabbiati […]

“Al mare canto” Shakespeare

Coloro che sono i favoriti  delle stelle si vantino di pubblici onori e titoli superbi mentre io, cui fortuna simili trionfi nega, gioisco in disparte di ciò che più onoro tu sei tutta la mia arte, e innalzi in alto sapere la mia rozza ignoranza, e come può mancare alla mia Musa l’invenzione finché tu […]