La Regina della Notte – DuediRipicca

La regina della notte - Napoli agosto 2016

La Regina della Notte scivola liscia
sulla superficie increspata delle ombre
per poi struccarsi all’alba
con due gocce di vodka
e lacrime amare.

E’ regina di picche
quando la incontri per strada
e i suoi sguardi affilati
ti si piantano dentro,
sempre senza troppi problemi.
E’ regina di fiori
per una tomba ancora da scavare
e un uomo morto che cammina
sempre sotto braccio,
ma no,
lei non è mai
una regina di cuori.

La Regina gioca con gli uomini
come una Dea capricciosa,
è Eva la prima notte del mondo
con lava nelle vene
e occhi da Medusa
per pietrificarti meglio,
è Elena alla prua della nave
l’unico motivo sensato
per dichiarare guerra al mondo
giustiziando poi per primi
proprio se stessi.

La Regina della Notte ti stende con un sorriso,
una smorfia,
il tremolio di un labbro,
ma poi, di giorno, dentro al suo castello
chiede allo specchio quante lacrime costi
essere la più bella del reame.

Estratto dalla raccolta poetica 
Spietate Speranze,
di Gianluca Pavia

Annunci