365 giorni, Libroarbitrio

Nel letto dolce – Giovanni Orelli

 

una foglia d'autunno

Come fa un corpo ad attirarne un altro, a distanza?
Quanti secoli fa? da una solitudine ineffabile
alzò un uomo gli occhi alle stelle, alla fragranza
di foglie  a primavera, e diede a quelle labili
sirene della vita un  nome: Val Pertugio. La lontananza
era vinta. Era il pertugio dell’ineffabile.

 

Annunci