365 giorni, Libroarbitrio

“Licenze Poetiche” Aldo Palazzeschi

la-simmetria-umana-di-tony-orrico-L-ArH1nX

Tri tri tri,
fru fru fru,
uhi uhi uhi,
ihu ihu ihu.
Il poeta si diverte,
pazzamente,
smisuratamente.
Non lo state a insolentire,
lasciatelo divertire
poveretto
queste piccole corbellerie: sono il suo diletto.
Cucù rucù,
rurù cucù,
cuccuccurucù!
Cosa sono queste indecenze?
Queste strofe bisbetiche?
Licenze, licenze,
licenze poetiche.

2 pensieri riguardo ““Licenze Poetiche” Aldo Palazzeschi”

  1. Fantastico.
    Come questo sole di novembre.
    Per carità si fa prima a dir dicembre. Che quello, l’undicesimo, è già finito.
    The magician – (Darius remix) sunlight feat. Years & amp.

I commenti sono chiusi.