“O bella tra le donne, o dolce” di James Macpherson

Roma 8 febbraio 2014

Ossian - Francois Pascal Simon Gerard

“O bella tra le donne, o dolce
figlia di Cormac il gagliardo!
Perché te ne stai nel cerchio delle pietre?
Perché sola nella rocciosa caverna?
Vicino strepita il torrente
e il vecchio albero sotto il vento geme.
Turbato è il lago al tuo fianco
e fosche sono le nubi in cielo.
Eppure tu sei come neve nella brughiera
e i tuoi capelli nebbia di Cromla,
quando alla collina sale,
quando al raggio di ponente risplende!
Levigato come sasso è il tuo seno, che il Branno
ammira, le tue braccia candide colonne,
che s’alzano nelle sale del maestoso Fingal”

A domani
Lié Larousse

Annunci