365 giorni, Libroarbitrio

Osip Mandel’stam : i Quaderni di Voronez

Roma 20 novembre 2013

Osip Mandelstam

Non come una bianca farfalla farinosa
renderò il debito di cenere nella terra –
voglio che il corpo dotato di pensiero
si faccia strada, paese:
corpo vertebrato, carbonizzato,
cosciente della propria estensione.

Grida di rami verdiscuri di conifere,
corone profonde come pozzi
trascinano la vita e il tempo caro
appoggiandosi a cavalletti di morte –
cerchi di rami  di conifere decorate con la bandiera rossa,
grosse corone a grandi lettere!

Andavano i compagni dell’ultima leva
al lavoro nei cieli duri
in silenzio la fanteria s’è portata
le esclamazioni dei fucili sulle spalle.

E migliaia di pezzi di artiglieria antiaerea –
di pupille marroni o azzurre – andavano
in ordine sparso – uomini, uomini, uomini –
chi continuerà per loro?

21 luglio 1935

Da Osip Mandel’stam, Quaderni di Voronez, traduzione di Maurizia Calusio, Mondadori, Milano 1995

A domani

Lié Larousse