365 giorni, Libroarbitrio

Wallace Stevens: “Non idee della cosa ma la cosa in sé”

Roma 13 settembre 2013

Un’altra donna piangente

Versa l’infelicità
dal tuo cuore troppo amaro
che il pianto non addolcirà.

Il veleno cresce in questo buio.
Nell’acqua delle lacrime
sorgono i suoi fiori neri.

La causa magnifica dell’essere,
l’immaginazione, la sola realtà
in questo mondo immaginato

ti abbandona con quello
per il quale non c’è più fantasia
e una morte che ti trafigge.

Da Wallace Stevens, Harmonium.
Poesie 1915-1955

A domani

LL