#IOLEGGO E TU?

Un giorno Alice arrivò ad un bivio sulla strada e vide lo Stregatto sull’albero: – “Che strada devo prendere?” chiese.
La risposta fu una domanda: – “Dove vuoi andare?”
– “Non lo so”, rispose Alice.
– “Allora, – disse lo Stregatto – non ha importanza”.
Potrai anche non sapere dove andare, ma saprai con certezza quali libri portare con te! #IOLEGGO E TU?

Gianluca Pavia – Lié Larousse
DuediRipicca

#pokerdincubi
#spietatesperanze
#lié

Alter Ego edizioni – Miraggi Edizioni

www.libroarbitrio.com

D’amore e libertà – Jacques Prévert

Jack-Vettriano-Man-Of-Mystery

Era estate

Ero nuda tra le sue mani
sotto la gonna alzata
nuda come non mai
Il mio giovane corpo
era tutto una festa
dalla punta dei miei piedi
ai capelli sulla testa
Noi facevamo il male
il male era fatto bene.

un caffè a Roma con Dacia Maraini: i suoi consigli sulla scrittura per noi, e i nostri libri per lei…

19369706_769395939888188_1826763442_n

Questa mattina, a Roma, abbiamo avuto il grandissimo piacere di ascoltare Dacia Maraini parlarci di scrittura, di come bisogna lasciarci andare alle emozioni e alla musica che i versi devono scoprire nella poesia regalandone a lei stessa, di quanto sia importante essere disciplinati e quindi non dare troppo peso a quei momenti di buio, che ci allontano dalla scrittura, dandoci l’erronea idea che lei, la scrittura, non ci appartenga più. Non è così ci ha spiegato, la poesia, la prosa, la scrittura tutta, è la vita dello scrittore stessa, quindi, così come nella vita ci capita di ammalarci, o cadere in momenti più o meno lunghi di depressione, ma nonostante tutto ci facciamo forza e andiamo avanti, giorno dopo giorno, così la scrittura, va avanti assieme a noi e con noi, nonostante le parole scritte non ci piacciano più, addirittura credendo siano buone solo per il cestino. Bisogna avere coraggio, coraggio di scriverle comunque, e leggerle e rileggerle, magari buttarle via ma sicuro scriverle nonostante tutto, e quindi il discorso è questo sì,  e ridondate ma vero: bisogna scrivere, rileggere, buttare e tenere, come bisogna bere, mangiare, dormire e fare l’amore, e tutte le altre cose che ci piacciono tanto fare, e anche quelle no.
Se sei uno scrittore devi scrivere, ogni giorno, e solo così andare avanti. Nonostante tutto.

“DACIA ha detto no alla cattiva lettura, ma sì a POKER D’INCUBI, SPIETATE SPERANZE e .LIE’.”

“Poker d’incubi” firmato DuediRipicca (pseudonimo degli autori Gianluca Pavia e Lié Larousse), raccolta di racconti e poesie, pubblicato per Alter ego Edizioni;
“Spietate speranze” di Gianluca Pavia, prima raccolta di poesie edita per Miraggi Edizioni;
“.Lié.” di Lié Larousse, prima raccolta di poesia edita per Miraggi Edizioni.

#DaciaMaraini
DuediRipicca    

 

 

BELLI VERI PER DAVVERO – Lié Larousse

pinterest ferri
.ecco sì, è così
gli uomini innamorati
sono belli veri per davvero
con quel loro cuore grande
dal sorriso forte,
il respiro sereno, le mani buone
e i piedi che non inciampano
la voce che non grida brutte parole,
riescono a placarti le ansie
avendo perso ognuna delle loro
e non s’accorgono del tempo
che se ne va
dimenticate le sofferenze
ne hanno talmente tanto
tutto sparpagliato
in un mondo di capelli, pelle
e baci profumati
che stanno giusto ora scoprendo
senza più il bisogno
di racimolarlo né inventarlo
come in quelle strane mattine
quando è ancora notte
e l’alba
s’è bevuta la sua stessa ascesa
giù
al solito pub
e hai voglia tu, ad aspettarla.

Lié Larousse

DuediRipicca
#RobertoFerriinnamorati

L’ALBA – SALMO

Ah, a noi ci va così, così bene
Che non so che cosa dire
Tu diresti c’est la vie, ah
Ma stai bene? hai mai visto un’alba così?

Ti guardo ed è già Halloween, non è che c’hai un Aulin
Lo vedi ho preso il volo come un fottuto monaco Shaolin
Nei testi cito sempre Dio, scusami se insisto
Ma mi chiamo Salmo, e faccio rap di Cristo
Quando non c’era l’iPhone, l’alba senza il filtro
Somigliava a Zion, le scritte in un dipinto
Ma dicono che il sole, non abbia più un amico
Perchè quando sali su, io sono già sparito
No ma dimmi se c’è un altro posto del genere, (eh, eh)
Ma dimmi se c’è un altro posto del genere (eh, eh) e non credere
Chiedi alla polvere prima che diventi cenere
Per quanto tempo ti devi nascondere dietro le tenebre

Ah, a noi ci va così, così bene
Che non so che cosa dire
Tu diresti c’est la vie, ah
Ma stai bene? hai mai visto un’alba così?

Ah, off-topic
Vedo i mostri come a Milwaukee
Occhi grandi come telescopi
Con quella faccia come te le scopi?
Se questa è la fine, è la fine dei giochi
Il sole è per pochi
Cammino come Dead Man Walkin’
Quando non c’era l’iPhone
L’alba senza il filtro, somigliava a
Mmmh, mmh, mmmh, mmhhh
Perchè quando sali su, io sono già sparito
No ma dimmi se c’è un altro posto del genere (eh, eh, eh) e non credere

Ah, a noi ci va così, così bene
Che non so che cosa dire
Tu diresti c’est la vie, ah
Ma stai bene? hai mai visto un’alba così?

Aperitivo in Cascina Longhignana – Evento Culinario & Be-recycled

 

Venerdì 16 giugno dalle ore 18 alle ore 22

TRATTORIA DEI CACCIATORI
Via Trieste 2, Peschiera Borromeo

 

L’eleganza e l’accoglienza della Famiglia Temporali  nella loro meravigliosa dimora culinaria.
Be_recycled illuminerà i loro spazi esterni e interni
con nuove creazioni e idee tutte con la stessa filosofia di recupero di oggetti dimenticati trasformati in lampade di design…
Il tutto accompagnato da un ottimo Prosecco & Dj Set..
VI ASPETTIAMO

Per info cliccate il link di seguito

https://www.facebook.com/events/1634886016529858/?acontext=%7B%22action_history%22%3A%22%5B%7B%5C%22surface%5C%22%3A%5C%22messaging%5C%22%2C%5C%22mechanism%5C%22%3A%5C%22attachment%5C%22%2C%5C%22extra_data%5C%22%3A%7B%7D%7D%5D%22%7D

COMA – GEMITAIZ

 

 

All the ringing alarms screaming all over
You know how to release all your doubts
And wake up from coma
And all the wandering charms drive you sober
Untie the rope ‘round your arms and fly away

Dicono che parlarsi fa bene
Però le parole fanno male
No, non mi taglio le vene e neanche vado in ospedale
Faccio un giro nel freddo glaciale
Questa felpa forse mi basta
E se inizia il temporale, posso sempre mettere le mani in tasca
E chi se ne frega se il ponte non regge, mi faccio un bel volo
Tranquillo che ci vediamo a Novembre sotto quei palazzi
Come sempre
Quante volte c’hai provato, tu davvero c’hai provato?
A lasciare l’isolato? (Eh?)
Mo’ stai seduto composto
Perché non ti hanno mai detto che il mondo è nostro
All the ringing alarms screaming all over
You know how to release all your doubts
And wake up from coma
And all the wandering charms drive you sober
Untie the rope ‘round your arms and fly away
Salgo sopra un aeroplano e aspetto che l’ala prenda fuoco
Per me non c’è niente di strano, per te di sensato c’è poco
Hai mai fatto i chilometri a nuoto?
Sei mai andato dove non dovevi?
Se hai vissuto cose belle, sai pure quanto sono brevi
E ho scavalcato, ho corso forte contro un destino col fucile
Ma mi ha mancato (Ah)
E adesso sto senza fissa dimora
Con lei che mi fissa da un’ora
Che qualcuno ammetta quanto la paura ci distrugge a tutti
Senza senso, crea quelle tre parole:
Poteva essere diverso

LIBRI NUOVI IN ARRIVO A ROMA – MONDADORI STORE EUR

19191014_766190836875365_893898868_n

…SIAMO GIA’ SPLENDIDI
COSI’
SUNTI PERFETTI
D’OGNI DIFETTO…
Alla MONDADORI EUR venerdì 16 giugno FIRMA COPIE con gli autori: GIANLUCA PAVIA per il nuovo libro “SPIETATE SPERANZE”, e LIE’ LAROUSSE per .LIE’. pubblicati dalla MIRAGGI EDIZIONI; saranno presenti anche le copie di POKER D’INCUBI firmato DUEDIRIPICCA edito da ALTER EGO EDIZIONI, dalle ore 16 alle ore 20 presso lo STORE MONDADORI EUR in viale Europa 86/92, book e bistrot col fantastico mastro libraio Lorenzo, vi aspettiamo!

Fotografie di Gabriele Ferramola
www.gabrieleferramola.it

Gianluca Pavia Lié Larousse DuediRipicca
Mondadori Eur Miraggi Edizioni Alter Ego Edizioni
#spietatesperanze #lie #pokerdincubi
www.libroarbitrio.com
https://www.instagram.com/duediripicca/

 

.Lié. di Lié Larousse estratto fotografico a cura di Gabriele Ferramola

Promo .Lié. - Poker

.di questa mattina ancora sveglia
c’era un’alba
spacciata
in una luminuggiosa nebbia
ed io.

Lié Larousse per Gabriele Ferramola Ph

<<in attesa di scattare G.P. l’altro Uno di DuediRipicca, ecco un estratto dello shooting eseguito durante la realizzazione degli scatti del fotografo Gabriele Ferramola per il libro .Lié. edito da Miraggi Edizioni, e il promo del libro Poker d’incubi di DuediRipicca edito da Alter Ego Edizioni>>

DuediRipiccaGabriele FerramolaMiraggi EdizioniAlter Ego Edizioni
www.gabrieleferramola.it
www.libroarbitrio.com

INFOGLIAMOCI – DUEDIRIPICCA PER SALVATORE GRAF

INFOGLIAMOCI - SALVATORE GRAF

Linee, semplici ma sinuose, sensualità, espressione artistica capace di comunicare una storia all’interno di una storia, così il disegno di Graf diventa la cornice di un racconto ancora non scritto ma che trova la sua narrazione nell’immaginario nostro mentre osserviamo l’opera, nelle reazioni alle emozioni che ci smuovono dentro le fragili figure femminili nate dalla mente dell’artista e possiamo vedere come delle piccole foglie riescano a prendere vera e propria forma da contorsioniste, ma anche di un suonatore di violino, o di un uomo al rientro dal lavoro, immagini che risuonano di fertilità e creatività, della voglia dell’artista di esprimersi abbandonandosi alle pulsioni dell’animale essere umano, senza giudizi né censure ma con la delicatezza del suo tratto. Ecco perché i soggetti di INFOGLIAMOCI sono una fusione tra la morfologia umana e quella vegetale, e possono spaziare dalla forma chiara di una pianta dai riflessi umani, a una silhouette di donna radicata fino a nascondersi in un albero. Il filo conduttore di queste opere è la linfa vitale che anima tanto la mobilità, le attività degli uomini, quanto l’immobilità quasi passiva del mondo vegetale, e le storie raccolte al suo interno sono molteplici, come molteplici sono le emozioni che sappiamo provare, mutabili, come la foglia scossa dal vento, come la gioia soppiantata dal dolore, il bene e il male che si sovrastano camuffandosi l’uno con l’altro, passando attraverso sensualità, desiderio, fertilità, romanticismo, ma anche sacrificio e cruda quotidianità, lasciando l’impressione che, come l’animo umano, la tavolozza dell’artista, sia un corpo intriso di forme e colori il più variegato possibile.
Salvatore Graf, capace di intrappolare ingredienti metafisici in immagini semplici, come il sale della terra, con la sua schiettezza e semplicità torna spesso a ricordarci che se le nostre radici concrete sono ben piantate in terra possiamo nonostante tutte le difficoltà protendere le fronde verso l’infinito, lasciando che il vento ci solletichi l’anima facendoci ballare le foglie.

Scritto da Gianluca Pavia e Lié Larousse per INFOGLIAMOCI mostra personale di Salvatore Graf Visual Artist che avrà luogo durante il POKER D’INCUBI LIVE TOUR sabato 10 giugno dalle ore 20:00 all’ Archeobar Caffè letterario ospiti della serata l’autore Ottavio Mirra e il collettivo Extravesuviana

DuediRipicca
#ARCHEOBARPOKERDINCUBILIVETOUR
Miraggi EdizioniAlter Ego Edizioni

L’evento lo trovate cliccando il link di seguito
https://www.facebook.com/events/2061503510743532/?notif_t=plan_edited&notif_id=1496933476842627